cars

Lamborghini: il toro compie 50 anni

Siamo in provincia di Ferrara, a Cento per la precisione. È il 1948: in quest’anno Ferruccio Lamborghini crea la Lamborghini Trattori a seguito dell’acquisto di uno stock di motori. Tuttavia il prestigio del marchio, per come lo conosciamo oggi, arriverà solo diversi anni dopo. La Automobili Ferruccio Lamborghini SpA, infatti, nascerà solo nel 1963 con uno stemma toro ad impreziosire i modelli. La scelta è stata dovuta al fatto che era il segno zodiacale del fondatore. Questa simbologia caratterizzerà praticamente tutta la storia della casa, dato che anche una buona parte di nomi dei modelli sono proprio di tori (Urraco, Espada, Jalpa, Murcielago, Gallardo, Reventón, tanto per citarne alcuni). La produzione ha inizio con la Lamborghini 350 GT, primo modello dell’azienda con sede a Sant’Agata Bolognes a cui dedichiamo una speciale carrellata di immagini come omaggio per i suoi splendidi 50 anni.

Realizzata in appena 416 esemplari e costruita tra il 1964 ed il 1968, questa gran turismo sportiva era nata con l’intento di competere con le Ferrari. Lo stesso settore automobilistico Lamborghini era nato quasi per ripicca dello stesso Ferruccio nei confronti di Enzo Ferrari: infatti Lamborghini aveva criticato il cambio ed il differenziale della Ferrari 250 GT che qui di seguito vediamo in due immagini.

“Che vuol saperne di macchine lei che guida trattori” era stata la risposta di Enzo, che fece arrabbiare Ferruccio spingendolo a costruire auto sportive pure lui e, nelle sue intenzioni, migliori delle Ferrari. Ao posteri l’ardua sentenza.
Nel prossimo post la Ferrari 250 GTO, l’auto valutata oltre 35 milioni di euro…

ferrari_250_gto

Rispondi