for sale

Longines Nautilus Skin Diver Ref. 6921-1 and Ref. 7042-1: Diver Power

IMG_6496

Grande attrattiva per collezionisti o semplici appassionati, l’orologio subacqueo con il passare del tempo è passato da strumento professionale a timepiece per la vita di tutti i giorni. Le sue caratteristiche “fisiche”, cassa robusta, ampio calibro, lunetta girevole e grande numerazione leggibile anche in condizioni di scarsa visibilità ne contraddistinguono li carattere fortemente sportivo anche ad un occhio meno esperto. Longines verso la fine degli anni cinquanta si è distinta in questo ambito con un orologio ormai divenuto leggendario: il Nautilus Skin Diver.

IMG_6487

Questa prima serie prodotta nel 1957 referenza 6921-1, è equipaggiata con il calibro 19AS ed è in assoluto la più rara. Caratterizzata da un diametro di 40mm, una lunetta girevole esterna zigrinata in materiale sintetico, numeri arabi ed indici al radio. Il fondello a vite riporta in rilievo la sagoma di un sub in procinto di scoccare una fiocina. Questa caratteristica è riproposta anche sulle referenze successive. La fragilità della particolare lunetta della Ref. 6921 è all’origine della nascita della seconda serie a poca distanza dalla prima. Tale “difetto” però è anche quello che rende speciale questo orologio dal momento che trovarne uno corredato della lunetta originale è veramente raro.

La seconda serie mantiene il calibro 19AS, la referenza cambia in 7042-1, la cassa in acciaio monoblocco ha un diametro di 42 mm per ospitare la nuova lunetta all’interno del quadrante. Quest’ultima è governata da una seconda corona (per questo la Ref. 7042-1 è conosciuta anche come due corone). Entrambe sono zigrinate sia ortogonalmente all’asse meccanico che sulla superficie circonferenziale per incrementarne la presa in acqua. Il fondello è a vite e il Longinus Ref. 7042 viene garantito per 10 atmosfere e 100 meri di profondità.

IMG_6490

IMG_6485

La terza serie identica alla seconda, che termina nel 1965, porta invece la referenza 7150L. Il calibro 19AS viene sostituto con il 290 molto più robusto ma anche meno affascinante del precedente. Questo calibro equipaggerà da quel momento anche altri modelli Longines.

IMG_6971

 

 

By Andrea Foffi e Manuel Galvez

www.meridianae.com – info@meridianae.com

www.oredelmondo.com – info@oredelmondo.com


Great attraction for collectors, the diver’s watch with the passage of time has passed since professional tool to timepiece for everyday life. Its features “physical”, sturdy case, large caliber, rotating bezel and large numbers readable even in poor visibility conditions will distinguish them highly sporty character even to a less experienced eye. Longines in the late fifties stood out in this area with a clock which has become legendary: the Nautilus Skin Diver.

This first set series produced in 1957 reference 6921-1, is equipped with the caliber 19AS and is by far the rarest. Characterized by a diameter of 40 mm, an outer bezel plastic knurled, Arabic numerals and indexes with radio. The screw back is embossed with the silhouette of a diver in the process of shooting a harpoon. This feature is proposed again on subsequent references. The fragility of the particular bezel of the Ref. 6921 is the origin of the birth of the second set just off first. But this “defect”  is also what makes it so special  since finding one accompanied by the original bezel is really rare.

The second series maintains the caliber 19AS, the reference changes to 7042, the steel case monoblock has a diameter of 42 mm to accommodate the new bezel within the quadrant governed by a second crown. Both are knurled that is orthogonal to the mechanical axis on the circumferential surface in order to increase the grip in the water. The case back is screw and the 7042 is guaranteed for 10 atmospheres and 100 mt depth.

The third set identical to the second, which ends in 1965, the new reference is 7150L. The caliber 19AS is replaced with the 290 much more robust but less fascinating than the last. This caliber will set on also other models Longines. Of this reference we show only the picture of the caliber.

By Andrea Foffi e Manuel Galvez

www.meridianae.com – info@meridianae.com

www.oredelmondo.com – info@oredelmondo.com

2 risposte »

Rispondi