oredelmondo

Andy Wahrol Movado Time 5. A modern (art) watch

IMG_8193

Andy Wahrol è forse l’artista più discusso e male interpretato che il ‘900 abbia partorito. Ce lo ricordano puntualmente le cifre che oggi le sue opere raggiungono in asta, che dimostrano come la storia resti sempre l’unico infallibile giudice. Warhol è stato colui che meglio abbia rappresentato in una forma d’arte un preciso periodo storico o meglio la nascita di un fenomeno sociale che perdura ancora oggi, quella del consumo di massa.

Acutissimo osservatore sempre completamente immerso nello scorrere del suo tempo, si è occupato di arte, cinema, musica, merchandising, pubblicità e molto altro. Ma ritengo che sia nella pubblicità che abbia trovato la sua vera forma d’ispirazione, anche dopo l’emancipazione da questa come principale fonte di reddito. La sua è stata una interpretazione democratica del consumo come mezzo di unificazione sociale e la sua arte, ripetuta in decine di copie, consumata alla stregua di un prodotto qualsiasi.

IMG_9217

Questa sua tendenza artistica lo ha reso icona ideale e gettonatissima per il lancio di molti prodotti destinati al consumo o al collezionismo. Durante gli anni ottanta la sua “aura” è stata addirittura oggetto di valutazione da parte di importanti compagnie che volevano carpirne il segreto e Warhol stesso si chiedeva quale fosse questo segreto dal momento che neanche lui lo aveva capito.

Tra i tanti oggetti cui Andy Warhol ha apposto la sua firma c’è questo particolare bracciale Movado Time/5, tipico esempio di Port art applicata all’arte orologiera. Definirei bracciale più che orologio questo esemplare dal momento che fu creato con questo intento e più di ogni altro esprime l’essenza tipica dell’arte di Warhol con la ripetizione di immagini newyorkesi sui cinque quadranti.

IMG_8195

Si tratta di un bracciale in serie limitata (n.18/250, dim. 24x38x220mm e 80gr di peso) prodotto nel 1988, consistente in cinque casse collegate tra loro con movimenti al quarzo ETA. Ciascun quadrante mostra una immagine da un differente punto di vista di un edificio di west side Manhattan, New York. Le immagini si ripetono in perfetto stile Warhol, ciascuna diversa ma nello stesso tempo simile alle altre in una sequenza che richiama il movimento di una pellicola. L’artista si rappresenta chiaramente in quest’opera attraverso ciò che ha amato: le immagini, il cinema e gli oggetti che testimoniano lo scorrere del tempo dell’uomo.

IMG_8180

By Manuel Galvez e Andrea Foffi

www.meridianae.com – info@meridianae.com

www.oredelmondo.com – info@oredelmondo.com


Andy Wahrol is perhaps the most controversial and misunderstood artist that the ‘900 has given birth. Today his works reach very high sums at auction, it shows how the history always remains the only infallible judge. Warhol was the one who best represented in an art form a particular historical period or rather the birth of a social phenomenon which continues today, the mass consumerism.

Acute observer always completely immersed in the flow of his time, he was involved in art, film, music, merchandising, advertising and much more. But I believe in advertising has found his true form of inspiration, even after emancipation from this as the main source of income. His was a democratic interpretation of consumerism as a means of social unification and his art, repeated in dozens of copies, consumed the same way as any product.

This artistic trend has made him as an ideal icon and hugely popular for the launch of many consumer products or collecting. During the eighties his “aura” was even being valued by major companies who wanted to snatch the secret, and Warhol himself wondered what was this secret since even him had not understood.

Among the many objects that Andy Warhol has affixed his signature there is this particular bracelet Movado Time/5, a typical example of Port art applied on art of watchmaking. Call bracelet more than watch this specimen since it was created with this in mind and more than any other expresses the essence of the typical Warhol art with repeating images of New Yorke on the five dials.

It is a bracelet in a limited series (# 18/250, dim. 24x38x220mm and 80g weight) produced in 1988, consisting of five cases linked with ETA quartz movements. Each quadrant shows a picture from a different point of view of a building in west side Manhattan. The images are repeated in Warhol style, each one different but at the same time similar to the other in a sequence that invokes the movement of a film. The artist himself is clearly in this work through what he loved: images, film and objects that testify to the flow of the human time.

By Manuel Galvez e Andrea Foffi

www.meridianae.com – info@meridianae.com

www.oredelmondo.com – info@oredelmondo.com

Rispondi